Cos'è il Counselling

offre l’opportunità di esplorare e riconoscere i propri schemi di azione e di pensiero, aumentando il proprio livello di consapevolezza, così da poter scegliere come gestire al meglio le proprie risorse personali e raggiungere un maggiore benessere. Il Counseling Familiare e dell’Età Evolutiva è un intervento che si rivolge a famiglie che necessitano di un aiuto per gestire e superare il momentaneo periodo di malessere. L’intervento di counseling può interrompere il perpetuarsi di situazioni di conflitto e sofferenza, favorendo nella persona e nella famiglia l’acquisizione di modalità relazionali e comunicative più soddisfacenti ed efficaci.

Il Counseling familiare promuove l’ascolto, la comprensione e la riflessione sulle modalità comunicative all’interno delle relazioni familiari, facilita la capacità di esprimere proprie preoccupazioni e bisogni con l’obiettivo di migliorare i rapporti interpersonali della famiglia; offre aiuto e sostegno per una genitorialità responsabile, che consiste nel favorire i processi evolutivi o di crescita, affrontare e superare le crisi di transizione, migliorare la qualità della vita familiare attraverso il cambiamento.

counsellig-famiglia

” Ci sono molti momenti delicati nel percorso di ogni famiglia, sono i momenti di grande cambiamento che, se non affrontati con gli strumenti adatti, rischiano di creare forti crisi alle persone e alle famiglie coinvolte.”

Quando diventiamo genitori ➪

Il primo figlio

durante la gravidanza il corpo si modifica e diventa quasi irriconoscibile, ma contemporaneamente diventa lo scrigno che contiene un tesoro prezioso; la “casa della coppia” si prepara ad accogliere un individuo la cui presenza porterà un cambiamento di posizione dei membri sia della coppia genitoriale che di tutti i membri delle relative famiglie di origine.

Il secondo figlio: il suo arrivo porta con sé la perdita della posizione di figlio unico del primogenito, provoca la difficoltà per i genitori a dividere le loro attenzioni tra i due figli che spesso si accompagna ad un senso di colpa.

Come si comporta il singolo e la coppia in questi passaggi? Cosa prova? Cosa sente e sperimenta dentro di sé?

Quando i figli crescono ➪

Preservare l'armonia

i genitori sono chiamati a prestare meno cure materiali e a confrontarsi con i tentativi, spesso maldestri dei figli, di differenziarsi da loro, conquistando una propria identità autonoma; accogliere i continui movimenti di allontanamento e riavvicinamento, tipici del passaggio dalla fase dell’infanzia a quella dell’adolescenza.

Come si sentono i genitori in questa fase? I figli, nel passaggio dalla dipendenza assoluta alla progressiva indipendenza, sperimentano il dolore, la paura del cambiamento e contemporaneamente l’incanto, la curiosità legati al corpo e alle relazioni che cambiano, si trasformano. Cosa provano i figli nei confronti di mamma e papà ora che sono alla ricerca di loro stessi?

Quando i genitori si separano ➪

Si sente dolore

un’esperienza dolorosa che porta con sé molte fatiche emotive e spesso il bisogno di essere sostenuti, affinché la sofferenza connessa al passaggio da coppia a genitore sia riconosciuta ed elaborata.

La mediazione di separazione può aiutare gli adulti in gioco ad usare le proprie competenze per costruire un’alleanza, che consenta a loro e ai figli di affrontare positivamente ciò che il cambiamento riserverà.

Quando la famiglia è “mista” ➪

Allacciare i legami

situazioni spesso molto complicate per tutti gli attori: la nuova coppia, i figli dell’uno e dell’altro, spesso si trovano a transitare da una famiglia ad un’altra con aspettative, regole, valori e ritmi diversi.

Anche in questo caso il counseling può divenire strumento utile per far emergere bisogni insoddisfatti, trasformare conflitti, ricercare soluzioni, che rendano la convivenza più facile e più soddisfacente per tutti.

..o ancora:

Quando i figli se ne vanno: la fatica da parte dei genitori di lasciar andare e da parte dei figli il timore per l’abbandono di una situazione protetta, ma talvolta soffocante, e l’attrazione rappresentata dall’incontro con realtà sconosciute. Come si può affrontare questo momento ?

Quando un membro della famiglia si ammala o deve affrontare percorsi clinici importanti: forti emozioni in gioco, cambiamento di equilibri e ritmi di vita. Come riusciamo ad affrontare il dolore e la malattia?

Quando il nido resta vuoto: i figli si allontanano da casa, la famiglia cambia e i genitori si ritrovano coppia. Si riconoscono o sono divenuti solo due estranei che hanno convissuto in funzione dei figli? Ci sono strategie e risorse per recuperare il buono della coppia e rimettersi in gioco alla grande!

Quando l’età avanza: il corpo cambia, perde tono, capacità di reazione, di ripresa; necessità di trovare ritmi più adatti alla nuova condizione. Siamo in grado di accettare e godere dei nuovi ritmi di vita e trovare le risorse che derivano dalla saggezza dell’età?

Il counselor può, con la propria preparazione specifica, attraverso l’ascolto e le specifiche tecniche imparate in forma teorica e pratica, sostenere la persona, guidandola verso la scoperta ed il recupero delle proprie energie e risorse, che gli saranno utili in questo ed in altri momenti delicati della vita.